giovedì 29 agosto 2013

Mortal Kombat (1992) - Curiosità e fatti interessanti.

E' inutile negarlo: gran parte del successo di Mortal Kombat (1992) è dovuto anche all'alone di mistero, alle voci e alle strane curiosità che da sempre ruotano attorno a questo fantastico picchiaduro.
Scopri tutto quello che c'è da sapere sul primo, inimitabile capitolo di questa leggendaria saga!

ERROR-MACRO alias Ermac.

Nella versione da sala giochi di Mortal Kombat (1992), un rarissimo problema tecnico, poteva modificare il colore del costume di Scorpion (o quello di Sub-Zero), trasformandolo in un rosso acceso.
A quanto pare, questo inconveniente tecnico era dovuto al colore con il quale sono state digitalizzate le animazioni dei ninja originali:
gli attori in carne ed ossa erano infatti vestiti tutti con costumi rossi che sono stati poi modificati e ricolorati al computer in fase di post-produzione.
All'interno della barra delle vita di questo misterioso ninja, compariva la scritta "ERROR MACRO" (motivo per il quale, i fan, lo rinominarono ER-MAC).
Tale notizia si diffuse con una rapidità impressionante.
Gli appassionati di Mortal Kombat erano convinti di aver scoperto un altro personaggio segreto, ma in realtà si trattava solamente un bug di programmazione.
Con il passare del tempo le voci che circolavano intorno a questo glitch non si placarono, anzi continuarono ad aumentare, fino a quando Midway non fece arrivare nelle sale giochi Ultimate Mortal Kombat 3 (1996), includendo finalmente un "nuovo" personaggio: il ninja rosso di nome Ermac.

Sonya Blade come mamma l'ha fatta.
Una leggenda (molto probabilmente falsa) che si diffuse rapidamente tra i numerosi giocatori dell'epoca, prevedeva l'esistenza di un"codice" che permetterebbe di combattere utilizzando una versione particolare di Sonya Blade: completamente nuda.
Secondo alcuni questo era possibile solo nella versione per Sega Mega Drive di Mortal Kombat (1992), per altri, invece, poteva accadere solamente nella versione da sala giochi.
In ogni caso non esiste nessuna prova (video e/o filmato) che possa testimoniare l'effettiva esistenza di questa versione "alternativa" di Sonya.

Le strane uccisioni di Sub-Zero.
Nella versione da sala giochi di Mortal Kombat (1992) esiste un glitch che può essere sfruttato utilizzando Sub-Zero. Sconfiggendo il proprio avversario con una precisa sequenza di colpi, ovvero 3 montanti (↓ + HP), 2 spazzate (← + LK) e utilizzando la supermossa Freeze (↓ → + LP) prima di eseguire la Fatality (→ ↓ → + HP, a contatto), accadrà qualcosa di veramente strano.
Il corpo congelato del nemico sembrerà esplodere come conseguenza della Fatality di Sub-Zero, ma, invece di scomparire come dovrebbe, potremo vederlo in piedi nel punto esatto in cui era stato congelato (vedi immagine qui a fianco)... Strano, vero?

Le opzioni segrete di Mortal Kombat.
Esiste veramente un "codice" segreto per Mortal Kombat (1992) e può essere utilizzato sia nella versione per Sega Mega Drive che per la versione  per Sega Mega CD. Questo "codice" permette di accedere ad una schermata di opzioni nascoste. Qui i giocatori possono modificare alcuni aspetti del gioco, per esempio è possibile impostare un numero di crediti infiniti, oppure selezionare il materiale che dovremo distruggere durante il "Test your Might" o, ancora, possiamo decidere di far transitare sempre qualche oggetto di fronte alla luna, nello stage the Pit.
Il codice era: ↓  ↑  ←  ←  Tasto A  →  , ed andava inserito nella schermata iniziale del gioco.

Insieme anche dopo la "morte".
Avete presente le tutte le teste mozzate ed i corpi mutilati che "addobbano" il fondo della fossa (Pit Bottom)?
Beh, appartengo a vari impiegati della Midway!
Degne di nota sono, soprattutto, le 4 teste mozzate in primo piano che appartengono ai creatori della saga di Mortal Kombat e ai membri più importanti dello staff  (possiamo notare Ed Boon, John Tobias e John Vogel).

Pac-Man?? La mascotte della Namco??
Ebbene si! Nell'arena chiamata Palace Gates (ovvero i cancelli del palazzo di Shang Tsung), è presente un'incisione che rappresenta Pac-Man, la mitica creatura sferica di colore giallo (vedi immagine qui a fianco).
Ma non è solo! Alle sue spalle è infatti presente anche un'incisione che rappresenta uno dei temibili fantasmi, terrore di tutti i giocatori di Pac-Man.

La nemesi di Street Fighter II.
Mortal Kombat (1992) è stato il più grande rivale di Street Fighter II durante i primi anni novanta (e non solo).
L'enorme popolarità raggiunta rapidamente dal titolo targato Midway costrinse Capcom a correre ai ripari.
La software house giapponese ha così adottato una una campagna pubblicitaria iper-aggressiva, dove tentava di dimostrare la superiorità di Street Fighter II.
Questo spot, dedicato all'uscita di Street Fighter II Special Champion Edition (per SEGA Genesis), è un esempio di quella politica.

In sala giochi e sul grande schermo.
Gli attori in carne ed ossa che hanno dato vita ai nostri personaggi preferiti di Mortal Kombat (1992) hanno fatto una capatina anche sul grande schermo.
Daniel Pesina (che interpretava Johnny Cage e tutti i ninja di Mortal Kombat), Richard Divizio (che interpretava il fuorilegge Kano) e Ho Sun Pak (Liu Kang e Shang Tsung) hanno preso parte alla realizzazione del secondo film sulle "Tartarughe Ninja" (il sequel di "Tartarughe Ninja alla riscossa"), intitolato: "il segreto di Ooze"!

1 commento:

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.