venerdì 24 luglio 2015

Mortal Kombat X è stato il gioco più venduto in assoluto nel primo semestre del 2015.

Sono passati ormai 23 anni dalla nascita della saga di Mortal Kombat.
Era il 1992 quando uscì nelle sale giochi di tutto il mondo il primo capitolo di Mortal Kombat, un videogioco che è ormai leggenda e che fece discutere a tal punto da portare alla nascita dei sistemi di classificazione e valutazione in base all'età (ESRB, PEGI, ecc...).

Nell'aprile del 2015, Warner Bros Entertainment e NetherRealm Studios hanno lanciato sul mercato il decimo capitolo della saga: Mortal Kombat X.

Come è andata? E' stato il lancio di maggior successo nella storia del franchise!

In questo momento, Mortal Kombat X è una delle principali fonti di introiti per WBIE,
la divisione gaming di Warner Bros.
L'analista Michael Pachter prevede che il gioco venderà oltre 5 milioni di copie nel mondo, battendo il record stabilito dal nono capitolo (MK9), uscito nel 2011, che è attualmente il gioco più venduto nel franchise.
Secondo i dati dell'agenzia  NPD, relativi alle vendite di videogiochi negli USA nel periodo che va dal gennaio 2015 a giugno 2015 (primo semestre), Mortal Kombat X risulta il gioco più venduto in assoluto.
Ecco la classifica dei titoli che MKX ha messo in riga:
  1. Mortal Kombat X (Warner Bros).
  2. Grand Theft Auto V (Take-Two).
  3. Battlefield Hardline (Electronic Arts).
  4. Call of Duty: Advanced Warfare (Activision).
  5. Minecraft (Microsoft).
  6. Batman: Arkham Knight (Warner Bros).
  7. Dying Light (Warner Bros).
  8. NBA 2K15 (Take-Two).
  9. The Witcher 3: Wild Hunt (CD Projekt Red).
  10. Super Smash Bros. (Nintendo).
I dati per l'Europa non sono ancora disponibili ma Mortal Kombat X ha fatto segnare vendite record anche nel vecchio continente: secondo GFK Chart Track, MKX è stato il gioco più venduto in UK nel mese di aprile e di maggio (non sono ancora disponibili i dati completi del mese di giugno).

Ma come può una saga nata oltre 20 anni fa ad avere ancora tanto successo?

Secondo l'agenzia Entertainment Software, la forza del franchise di Mortal Kombat è proprio la sua ventennale storia.
Oggi gli appassionati di videogames sono moltissimi (oltre 150.000.000 solo negli USA) e l'età media di un videogiocatore è di 35 anni.
Ciò significa che l'attuale videogiocatore medio ha conosciuto la saga di Mortal Kombat intorno ai 12/13 anni ed è letteralmente cresciuto affiancato dalle gesta di Scorpion, Sub-Zero e degli altri combattenti nei capitoli successivi.
Nonostante Mortal Kombat abbia sempre avuto a che fare con degli ottimi antagonisti (in primis Street Fighter, ma anche Dead or Alive, Tekken e Soul Calibur), è riuscito a mantenere un rapporto speciale con i propri fan che, come i dati di vendita mostrano chiaramente, gli sono rimasti fedeli.

Fonti: [NPD Group] [GFK Chart Tack] [ESA]

Se trovate interessanti i nostri articoli, prendete in considerazione la possibilità di effettuare una piccola donazione.

0 commenti:

Posta un commento

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.