lunedì 23 giugno 2014

Reami e locazioni: il reame del Caos (ChaosRealm).


Il ChaosRealm è un reame relativamente giovane nell'universo fantasy di Mortal Kombat, in quanto compare la prima volta nel sesto capitolo della saga (MK: Deception).
Pur avendo molto da dire, la sua caratterizzazione è ancora blanda rispetto gli altri reami più famosi, non essendoci ancora nessuna location distintiva presentata anche come arena.
Si può comunque esplorarne gran parte nello Story Mode\Konquest di MK Deception, controllando l'eroe Shujinko che deve recuperare il Kamidogu di tale reame seguendo gli ordini di Damashi (ovvero Onaga camuffato da entità benevola).

Ma vediamo di riassumere questo interessante reame basandoci solo sui dati ufficiali, come in tutti gli speciali di Reami e Locazioni.

Ricordiamo che le info presenti nei nostri speciali della sezione MK Universe, sono tratte dal SOLO materiale ufficiale: videogiochi, prequel\intro ufficiali a fumetti, libretti d'istruzione, artbooks e guide strategiche supervisionate da Midway\NRS.


Il Chaosrealm racchiude in se il puro concetto di caoticità, nemmeno la sua morfologia segue le comuni leggi fisiche, mostrando elementi come rocce e strutture fluttuare nell'aria assumendo spesso posizioni innaturali; il cielo è color giallo sulfureo e non vi è traccia di nessuna forma di industrializzazione, solo la magia pare molto sviluppata, consentendo agli abitanti di spostarsi nelle varie zone attraverso particolari tipi portali.
A differenza di Outworld e NetherRealm che si rifanno stilisticamente all'antica Cina, qui nel ChaosRealm si nota anche una forte influenza sudamericana, sia nell'abbigliamento che
nelle architetture, fra le quali: templi stile Maya in mezzo a vaste aree desertiche, piramidi all'incontrario, ponti sospesi, cimiteri sacri e molte altre locazioni degne del fantasy più spinto (una sorgente che fa invecchiare -foto a destra- al contatto, per esempio).
Gli abitanti sono identici agli esseri umani, ma oltre ad essere abbigliati in modo a dir poco pittoresco (vanno da nerboruti guerrieri barbarici a religiosi in tunica), presentano spesso grottesche modifiche corporali che li portano ad avere un aspetto inquietante, accentuato dalla loro capacità di torcere disumanamente i loro arti senza incorrere in danni; un esempio fra tutti è Havik: il Chierico del Caos, il quale ha metà volto scarnificato fino all'osso (dal naso in giù) e può spezzarsi volontariamente le membra guadagnandoci in salute, il che porta a chiedersi se esista o meno la morte nel Chaosrealm (un quesito finora avvolto nel mistero).


Il comportamento degli abitanti rispecchia alla perfezione la follia dell'ambiente circostante, l'acqua è considerata sacra perchè priva di regole e forma, ed essendo il concetto di caos la prima religione nonchè regola di vita, è facile trovare dei "Chaosrealmers"  intenti in azioni al limite dell'idiozia, tipo camminare per chilometri senza motivo apparente, girare in circolo, parlare al contrario, oppure sfoggiare apertamente tratti che in psicologia verrebero chiamati "bipolari", alternando in pochi secondi momenti di bontà ad altri di pura aggressività omicida. Questo rende i Chaosrealmers individui decisamente pericolosi.

I rapporti con gli altri reami del MK Universe sono abbastanza distaccati e volti a portare ovunque il caos. Ovviamente il Reame del Caos è accerrimo nemico di Seido (il Reame dell'Ordine) per via del suo regime maniacalmente disciplinato, mentre riguardo ad Outworld sono sostenitori del regno di "terrore guerresco" portato avanti da Shao Khan e disprezzano il nuovo regno dello storico sovrano rinato Onaga (in MK Deception), alleatosi con alcuni emissari di Seido. Durante la storyline di MK Deception, il chierico Havik porta discordia anche fra i guerrieri della Terra, curando Kabal gravemente ferito dal rivale Mavado per corromperlo e farlo tornare un criminale, intimandogli di formare un nuovo ramo "giovane" del Black Dragon Clan; tuttavia, essendo Havik contro al nuovo nemico dei Guerrieri Prescelti, Onaga (sostenuto dalle forze dell'OrderRealm), è stato involontariamente alleato dei "buoni", anche se il suo ultimo fine sarebbe stato quello di strappare il cuore di Onaga, capace di resuscitare i morti .
Havik in una schermata di caricamento con Shujinko.





3 commenti:

  1. Deception era tutto tranne che bellissimo.
    Forse evocativo? Interessante? Divertente? Vasto? Vario?
    Ma bellissimo NO! NO! NO! NO! E poi NO!
    Tecnicamente faceva pena, esteticamente faceva schifo.
    Forse, se lo rifacessero per bene...

    RispondiElimina
  2. Grazie mille ;)
    Pronto anche quello sull'ultimo reame (l'OrderRealm), probabimente l'avrai già visto.

    RispondiElimina
  3. Bellissimo deception! L'unico mortal kombat che ti permette di esplorare tutti i reami, chissà se il caro ed boon reinserirà la
    modalità conquista ,sarebbe bello poterli rivisitare con una migliore veste grafica vedendoli per come sono realmente senza limiti tecnici, lo so sarebbe un lavoro immane ma realizzerebbero il sogno di molti che come me si sono appassionati alla storia tanto quanto al game play, comunque voglio fare i complimenti a voi dello staff di questo magnifico sito ricco di informazioni e notizie, grazie di esistere! Aspetterò con ansia l'articolo sull'ultimo reame!!!

    RispondiElimina

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.