lunedì 27 giugno 2016

Ed Boon parla del passato e del futuro dei personaggi guest nei giochi targati NetherRealm Studios.

Predator - Mortal Kombat
In un'intervista rilasciata al sito GameInformer e ripresa dagli amici di Mortal Kombat Online, Ed Boon (co-creatore della saga di Mortal Kombat e leader di NetherRealm Studios) ha rivelato i dati di vendita dei personaggi DLC di Mortal Kombat X.

I combattenti più scaricati in assoluto dai fan sono stati Predator e Alien, due personaggi guest ovvero "ospiti" presi in prestito dal mondo del cinema e che non fanno ufficialmente parte dell'universo di Mortal Kombat.
Questa notizia non deve stupirci perchè prosegue una tendenza già messa in evidenza dai precedenti titoli sviluppati da NetherRealm Studios:
- Freddy Krueger è stato il DLC più venduto in Mortal Kombat 9;
- Scorpion è stato il personaggio più venduto in Injustice: Gods among us.

Alla luce di questi dati risulta più facile capire la scelta di Warner Bros di inserire ben 4 combattenti guest in Mortal Kombat X in modo da cavalcare l'onda del successo dei precedenti ospiti.

Parlando del fascino esercitato dai personaggi guest, Ed Boon dichiara:
"C'è un certo fattore freschezza, un fattore novità quando si mischiano le cose tra loro... Sarei davvero sorpreso se non inserissimo dei combattenti ospiti anche in Injustice 2".

Ma come vengono scelti gli ospiti dei picchiaduro targati NetherRealm Studios?
Ed Boon risponde:
"E' molto semplice: qualcuno suggerisce qualcuno! I feedback e le valutazioni dei fan sono molto importanti per noi ed la nostra community sa urlare forte ed essere molto insistente. Purtroppo non possiamo scegliere e inserire chi vogliamo, per esempio non possiamo semplicemente dire che vogliamo Robocop ed inserirlo nel gioco. Dobbiamo scegliere personaggi compatibili con Warner Bros, l'azienda che produce i nostri giochi".

Per ogni combattente guest che è stato inserito in Mortal Kombat X, molti altri sono stati esclusi.
Ed Boon rivela di aver tagliato ad un passo dall'inizio della produzione alcuni pezzi grossi come Sweet Tooth (Twisted Metal), Marcus Fenix (Gears of War), Michael Myers (Halloween) e alcuni personaggi del franchise di Terminator.

Non dimentichiamoci che, nel corso degli ultimi vent'anni, anche i personaggi di Mortal Kombat sono stati "ospiti" in altri videogiochi.

Oltre al già citato Scorpion in Injustice: Gods among us (2013), abbiamo:
  • NBA Jam (1994) - Raiden, Reptile, Scorpion, Sub-Zero.
  • NFL Blitz (1997) - Raiden, Shinnok.
  • The Grid (2001) - Scorpion, Sub-Zero, Noob Saibot
  • MLB Slugfest Loaded (2004) - Sub-Zero, Scorpion.
  • PSI-Ops : the MindGate (2004) - Scorpion.
  • Unreal Championship 2: the Liandri conflict (2005) - Raiden.
  • WWE Immortals (2015) - Johnny Cage.
The Grid - Scorpion e Sub-Zero
Scorpion e Sub-Zero in The Grid (2001).
Per finire,  Ed Boon si è espresso positivamente nei confronti di un nuovo picchiaduro che riunisca le icone dei più popolari film horror (qualcosa di simile a Terrordrome).
Staremo a vedere!

Fonti:
Se trovate interessanti i nostri articoli, prendete in considerazione la possibilità di effettuare una piccola donazione.


AUTORE:

Naka

Fondatore, webmaster, caporedattore, moderatore.

Classe 1980, è cresciuto nelle sale giochi, in mezzo ai cabinati. 
Affascinato dai ninja e appassionato di picchiaduro fin dalla più tenera età, non poteva che innamorarsi all'istante della saga di Mortal Kombat.
Nel corso degli anni ha partecipato ad alcuni tornei, da Tekken 3 fino a Street Fighter 4  (passando per Dead or Alive, BlazBlue ed altri ancora).
Adora la competizione sebbene inizialmente ad attirarlo siano stati i personaggi dei picchiaduro, il loro design e la loro storia...
Specializzato in informatica, è sempre attento e interessato agli aspetti più tecnici dei beat'em up. 
Nel 2008 ha fondato Mortal Kombat Addicted per condividere anche con gli altri la passione per il suo primo amore: la mitica saga di Mortal Kombat. 


0 commenti:

Posta un commento

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.