domenica 9 novembre 2014

Intervista a Tom Brady, pro-player storico di Mortal Kombat.

Tom Brady - Foto © Robert Paul Photography.
Il sito Jemmillion ha recentemente intervistato uno dei top player di Mortal Kombat più famosi di sempre, il celebre Tom Brady.
Tom è sempre stato un membro molto importante nella community internazionale di Mortal Kombat  ed è conosciuto per la sua incredibile abilità nell'utilizzare Sub-Zero all'interno delle competizioni più importanti.
Recentemente ha voluto dire la sua riguardo al prossimo capitolo della nostra saga preferita, l'attesissimo Mortal Kombat X. Vediamo insieme le sue risposte!

Mortal Kombat Addicted ©2008-2014. 
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza previa autorizzazione.
Jemmillion: "il primo torneo che ho seguito dal vivo è stato Summer Jam 7, nel 2013, dove ho avuto la grande opportunità di parlare a lungo con te.
A quei tempi ti conoscevo solamente come il tipo che utilizzava Aquaman in Injustice: Gods Among Us.
Solo dopo la fine del torneo sono venuto a sapere che sei un pro-player di Mortal Kombat da tantissimo tempo.
Da quanti anni ti dedichi ai picchiaduro?"
Tom Brady: "si può dire che gioco ai picchiaduro fin dal principio. Ho iniziato con Street Fighter 2 nei primi anni 90. Sono vent'anni che partecipo alle competizioni".
Jemmillion: "cosa ti ha spinto a far parte della grande community di appassionati di picchiaduro?"
Tom Brady: "quando ho iniziato non esisteva nessuna ''community di appassionati di picchiaduro''.
Quell'epoca era ancora lontana. Si può dire che sia iniziata con la diffusione di internet e dei forum, dove i giocatori potevano tenersi in contatto gli uni con gli altri.
E' stato quello il motore che ha permesso ai giocatori competitivi di organizzare i grandi tornei a cui siamo abituati adesso.
Sono entrato a far parte della comunità per poter discutere con altri giocatori di tattiche di combattimento, combo, ecc...
All'inizio potevo parlarne solo con i giocatori della mia città, ma con i forum ho potuto parlare con player di tutto il mondo, senza avere la necessità di prendere l'auto e guidare fino alla sala giochi più vicina"
.
Jemmillion: "il tuo personaggio principale in Mortal Kombat è Sub-Zero. Puoi dirci perchè lo usi sempre? Insomma, cosa lo rende il migliore, rispetto agli altri combattenti?"
Tom Brady: "Sub-Zero è stato il primo personaggio di Mortal Kombat che abbia mai scelto. Ad essere sincero i miei personaggi di MK preferiti sono solo due: Sub-Zero e Bo' Rai Cho, quindi finisco sempre con lo scegliere uno dei due.
Ma Sub-Zero non è stato il mio personaggio principale in tutte le competizioni dedicate a Mortal Kombat. L'ho utilizzato nei grandi tornei solo in MK3 e nel recente MK9.
A livello di design, Sub-Zero è uno dei migliori in assoluto.
Anche se in MK9 non era assolutamente un top tier, sono comunque riuscito ad ottenere dei risultati importanti perchè è un personaggio in grado di rompere le regole classiche dei picchiaduro. C'è qualcosa in Sub-Zero e nel suo Ice Clone che mi fa scattare qualcosa dentro. E' proprio il personaggio perfetto per me. Non vedo l'ora di utilizzarlo anche in MKX. Come ti dicevo è un combattente che mi calza a pennello. Io non utilizzo Sub-Zero... IO SONO SUB-ZERO. Il fatto che la community di Mortal Kombat mi consideri il principale esponente di una delle più famose icone del mondo dei picchiaduro è per me un grande onore".
Jemmillion: "all'inizio di quest'anno NetherRealm Studios ha annunciato Mortal Kombat X.
Dopo avere visto molti trailer e video di MKX, si può dire che avrà molte caratteristiche di MK9 e molte di Injustice: Gods Among Us.
Come pensi che cambierà lo stile di MK?
Credi che gli oggetti interattivi modificheranno molto il gameplay?"
Tom Brady: "Credo che MKX non avrà nulla a che spartire con MK9 o Injustice. Credo che MKX sarà un gioco con un proprio stile, unico e ben definito. Per quanto riguarda gli oggetti interattivi, secondo me, avranno un impatto differente in MKX perchè ora ci sono molti modi creativi di utilizzarli mentre in Injustice potevi solo afferrarli e scagliarli contro il tuo avversario. Per esempio, in MKX sarà possibile inserire alcuni di questi oggetti all'interno di una combo. Ci sono molte altre nuove possibilità per usare questi oggetti e sono sicuro che giocheranno un ruolo importante nel gameplay di MKX, ma in modo completamente diverso rispetto a ciò che avveniva in Injustice".
Jemmillion: "in Injustice: Gods Among Us, gli oggetti interattivi erano impossibili da parare.
MKX è il primo gioco della serie Mortal Kombat ad introdurre tali dinamiche ma, questa volta, gli oggetti saranno parabili.. Cosa ne pensi di questo cambiamento?"
Tom Brady: "il fatto che siano parabili è un cambiamento ENORME e assolutamente necessario.
In Injustice, la possibilità di scagliare oggetti impossibili da parare e capaci di infliggere danni devastanti diventava un vantaggio gigantesco in certe situazioni e con certi personaggi.

Rendere gli oggetti interattivi parabili ha permesso di ritagliare per loro un ruolo importante, ma senza dare ai giocatori grandi vantaggi o svantaggi legati allo stage  e/o alla propria posizione di partenza".
Jemmillion: "cosa ne pensi dei nuovi combattenti: D’Vorah, Ferra/Torr, Cassie Cage e Kotal Kahn?"
Tom Brady: "io amo i nuovi combattenti, assolutamente. Ogni volta che assisto alla presentazione di un nuovo personaggio, penso sempre: "non vedo l'ora di giocare con questo guerriero''. Mortal Kombat è una garanzia quando si tratta di dare al giocatore nuovi e interessanti contenuti rispetto al capitolo precedente e l'aggiunta di tutti questi nuovi combattenti è un'operazione impressionante".
Jemmillion: "pensi che Mortal Kombat X sarà un punto di svolta per la saga? E come credi che possa influenzare la comunità di appassionati di picchiaduro?"
Tom Brady: "credo che MKX sarà il capitolo più completo dell'intera saga e, secondo me, sarà quello in grado di suscitare il massimo interesse tra i giocatori. Sono convinto che questo gioco abbia le carte in regola per calamitare un grande numero di giocatori e di coinvolgerli nei tornei e nelle competizioni. Un gioco così profondo e ricco di contenuti resterà al centro dell'attenzione più a lungo rispetto ad Injustice e MK9".
Jemmillion: "recentemente sei sparito un po' dai radar: non ti abbiamo visto partecipare a molti tornei. Con l'uscita di MKX, le cose cambieranno?"
Tom Brady: "assolutamente si! Non sono riuscito nemmeno lontanamente a dedicare ad Injustice lo stesso tempo che dedicavo a MK9. Ho giocato ad Injustice l'80% in meno rispetto a quanto ho giocato a MK9. Sono stato assorbito da altri progetti che, inevitabilmente, hanno diminuito il tempo che dedicavo all'allenamento. In ogni caso, metterò tutto me stesso in MKX!
Ho intenzione di dedicare molto tempo al nuovo capitolo per dimostrare che posso ancora competere ai massimi livelli".
Jemmillion: "a quali eventi parteciperai prossimamente?"
Tom Brady: "il prossimo torneo che ho in programma è NEC 2014. Dubito di poter raggiumngere grandi risultati perchè non ho potuto giocare molto ultimamente, ma sarò lì per supportare MKX e la comunità di giocatori".
Jemmillion: "Se tu fossi un personaggio di un picchiaduro, chi vorresti essere e perchè?"
Tom Brady: "se fossi un combattente, sarei Bo' Rai Cho. Chi non vorrebbe essere in grado di mangiare e bere tutto ciò che vuole ed essere comunque un guerriero letale? Ahahahah!"
Mortal Kombat Addicted ©2008-2014. 
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza previa autorizzazione.

Se trovate interessanti i nostri articoli, prendete in considerazione la possibilità di effettuare una piccola donazione.

0 commenti:

Posta un commento

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.