mercoledì 13 agosto 2014

GamesCom 2014: Ed Boon parla di personaggi esclusivi su console e della modalità storia.

Le innovazioni che accompagneranno l'uscita di Mortal Kombat X hanno suscitato reazioni differenti.

Ottima grafica, moveset decisamente più ampi e oggetti interattivi non invadenti hanno avuto un'ottima accoglienza tra i videogiocatori mentre, la scelta di "tagliare" parte del roster storico della saga, ha fatto storcere il naso ai player più tradizionalisti.

Ma esiste un'altra categoria di giocatori che compreranno MKX, quelli che acquisteranno il gioco con lo scopo di vivere un nuovo capitolo narrativo del ventennale franchise e vedere come si evolve la storia di Mortal Kombat.

Tra questi troviamo Luke Karmali, della redazione americana di IGN.
Luke ha avuto la possibilità di intervistare Ed Boon a Colonia, durante GamesCom 2014.
La sue prime domande riguardano, ovviamente, lo Story Mode di Mortal Kombat X.

Ecco le risposte più interessanti di Ed Boon:
"[...]La storia è una diretta continuazione di quella di MK9, ma il periodo che attraversa arriva a toccare i 25 anni". 
"[...]Ci sono capitoli della storia che si svolgono direttamente dopo MK9, poi ci sono capitoli ambientati rispettivamente cinque, dieci, quindici e vent'anni più tardi. Molti degli eventi hanno luogo 25 anni dopo MK9 dove vedremo le versioni invecchiate di molti personaggi noti. La storia però non è lineare, ma un continuo salto tra un'epoca e l'altra".
Lo Story Mode di Mortal Kombat 9 fungerà quindi da punto di partenza per una lunga avventura nell'universo di MK.
Boon non si è voluto sbilanciare, ma ha fatto chiaramente capire che, nel corso dei 25 anni che vivremo da protagonisti, assisteremo all'ascesa e alla caduta di Kotal Kahn (nuovo Imperatore di Outworld) e vivremo il suo strano rapporto (presumibilmente non-romantico) con D'Vorah.

"La storia è divisa in capitoli e ogni capitolo segue la vita e le azioni di uno specifico personaggio ma, questa volta, non passeremo semplicemente da un guerriero all'altro, ma anche da un decennio all'altro. Non saprete mai cosa aspettarvi: improvvisamente può esserci un flashback oppure la storia può proseguire in modo lineare per cinque o dieci anni".
"Un sacco di nuovi personaggi cercheranno e otterranno il potere dopo MK9. Kotal Kahn sarà uno dei dominatori dell'Outworld durante questo periodo di 25 anni e, nella modalità storia, assisteremo alla sua ascesa e alla sua caduta. D 'Vorah è sua complice, ma ci sono molti colpi di scena. Non voglio svelare oltre, ma saranno molti i personaggi ad assurgere al potere nel corso della storia".
Inoltre Ed Boon assicura che l'inclusione di Cassie Cage nel roster non significa affatto che i suoi genitori Johnny Cage e Sonya Blade non saranno disponibili.
Aggiunge che, vedere come i genitori si rapportano con la figlia in un lasso di tempo così lungo, è una delle cose più emozionanti.
Ma ci avverte che l'attenzione sarà concentrata sulla nuova arrivata.
"Abbiamo realizzato Mortal Kombat 9 nel 2011 ed è stato un titolo completamente permeato di fan-service, per questo abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di aggiungere un sacco di nuovi personaggi".
"Quindi vi confermo che molti personaggi classici non faranno parte di Mortal Kombat X. Per quanto ci riguarda, la cosa più importante è introdurre nuovi personaggi. Probabilmente sarà il Mortal Kombat con più new-entry in assoluto".
Anche se il vostro personaggio preferito non sarà inserito subito in MKX, non disperatevi.
Boon ha promesso che il roster verrà ampliato con dei DLC post-lancio.
Il leader di NetherRealm Studios ha anche rivelato che potrebbero essere presenti dei combattenti specifici in esclusiva per particolari console.
Ma, da oggi al lancio di MKX, tutta l'attenzione sarà focalizzata sulla creazione di nuovi personaggi.

Saranno forse questi nuovi personaggi a diventare il cardine di MK e a portare sulle loro spalle la futura storia del franchise?

Vediamo cosa ci dice Ed...
"Il salto temporale di 25 anni è stato un grande passo e ora non so come e dove continueremo la saga..."
"Siamo ormai al decimo capitolo della saga e volevamo fare qualcosa di audace. La nuova storia che abbiamo ideato è coraggiosa! Ma, quando si salta in avanti di 25 anni, inizi a chiederti... Cosa si fa adesso? Un altro balzo temporale? Si torna indietro di 25 anni? Si riparte con un roster completamente nuovo? Ce ne preoccuperemo quando sarà il momento ma, se mai realizzeremo un undicesimo capitolo di MK, penso che avremo qualche problema a continuare dal punto in cui siamo arrivati con MKX..."
Chiudiamo con un'ultima informazione riguardante la nuova -ality di cui si parla tanto.
"C'è una nuova -ality che riveleremo molto presto. Sarà divertente!"
dice Ed Boon, sorridendo.

ARTICOLI CORRELATI:
GamesCom 2104: intervista ad Ed Boon che rivela una miriade di informazioni riguardanti Mortal Kombat X. 
Una mastodontica opera di traduzione in esclusiva per i lettori di Mortal Kombat Addicted! 

2 commenti:

  1. Mortal Kombat, semplicemente, ha tutto quello che gli altri picchiaduro non hanno: trama, caratterizzazione ed unicità di ogni personaggio.
    In Street Fighter, almeno 8 personaggi condividono le medesime mosse e quasi le medesime storie, in Tekken la storia gira intorno 10 personaggi su 55 ed è spesso inconsistente.
    Datemi del poser, ma io preferisco che le cose mi siano spiegate come si deve, come fa (in maniera eccezionale) Mortal Kombat.

    RispondiElimina
  2. Federico "Sheldon" Cagliani22 novembre 2014 13:40

    Hype a 1000! So già che la storia sarà una bomba! ^_^

    RispondiElimina

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.