mercoledì 18 giugno 2014

Intervista a John Edwards, lead designer di Mortal Kombat X.

John Edwards, lead designer di Mortal Kombat X.
Il sito A.V.Club ha realizzato una bizzarra intervista a John Edwards, lead designer di Mortal Kombat X.

La particolarità di questa intervista risiede nel fatto che le domande sono state scelte con largo anticipo dai visitatori del sito Gameological.

John Edwards lavora sui videogiochi della saga di Mortal Kombat dal 2005.
Ha iniziato la sua avventura lavorando a MK: Shaolin Monks, la sottovalutata incursione del brand nel mondo dei picchiaduro a scorrimento (dalle meccaniche simili a Double Dragon, per capirci).
Ha poi  ricoperto il ruolo di lead designer durante la realizzazione di Injustice: Gods among us e di Mortal Kombat 9 (2011).
Edwards ricopre lo stesso ruolo anche nella produzione di Mortal Kombat X, previsto per il 2015.

Ma vediamo come ha risposto alle inconsuete domande scelte dai lettori di Gameological.
A.V. Club: "Se tu avessi la possibilità di aggiungere un tasto extra nei controller, che serva ad una funzione specifica di Mortal Kombat X, che cosa sceglieresti?"
John Edwards: "Kitana è il mio personaggio preferito in assoluto, quindi mi piacerebbe avere un pulsante con la funzione "evoca Kitana", qualunque sia il personaggio che sto utilizzando in quel momento. Ogni volta che premo il tasto, Kitana entra nel match e decapita l'avversario con i suoi ventagli. Io vinco e siamo tutti contenti."
A.V. Club: "Sarebbe una doppia vittoria. Tu vinci, e lo fai proprio grazie all'intervento del tuo personaggio preferito!"
John Edwards: "Inoltre il mio personaggio preferito guadagna un'uccisione. In effetti, potrei veramente inserire nel gioco il tasto di cui stiamo parlando. Mi sembra una buona idea." [Ride.] 
A.V. Club: "Se il mio curriculum comprendesse un'intera estate trascorsa giocando solamente a Mortal Kombat X, come potrei far fruttare tutte le conoscenze acquisite in quel periodo?"
John Edwards: "Potresti pensare di intraprendere la carriera di chirurgo, suppongo. Oppure potresti scrivere libri di anatomia. Altrimenti qualcosa collegato ai combattimenti o al culto della morte. Anche l'ematologo potrebbe essere una buona scelta". 
A.V. Club: "Cosa ne pensi della recente tendenza nel mondo dei videogames, di mostrare al pubblico giochi e prodotti che sono ancora nelle prime fasi di sviluppo?"
John Edwards: "Penso che sia un bene, ma solo se il prodotto acerbo è comunque qualcosa di abbastanza rappresentativo rispetto a ciò che sarà il prodotto finale. Questa cosa ci aiuta molto perchè ci permette di ottenere un feedback immediato dal pubblico e ci rendiamo conto che non stiamo progettando qualcosa chiusi all'interno di una bolla. In passato, poteva capitare di lavorare per mesi o anni su un'idea che pensavamo fosse geniale, e poi, una volta mostrata, ti sentivi dire "Oh, tutto qui? Non è granchè...". E allora pensi: "se lo avessi saputo un anno e mezzo fa non avrei sprecato tutto questo tempo...". Quindi penso che in realtà sia una tendenza decisamente positiva, a patto che la si utilizzi bene". 
A.V. Club: "Qual'è il bug o glitch più divertente che hai dovuto affrontare da quando ti occupi di Mortal Kombat?" 
John Edwards: "Ahahah, si tratta di un problema tecnico che abbiamo avuto nelle prime fasi di sviluppo di Mortal Kombat 9: in pratica era possibile eseguire una Fatality nel bel mezzo di un combattimento, senza dover aspettare il "Finish Him". I match si svolgevano così: "Round 1, FIGHT!". Ok, sei morto, Fatality immediata. Ma il combattimento, invece che terminare, continuava tranquillamente con il secondo round, quindi "Round 2, FIGHT!". Oh, sei morto, di nuovo..."
A.V. Club: "E lo avete sistemato?" 
John Edwards: "Oh, sì! Prima ti accorgi di bug e glitch e più è facile correggerli!" 
A.V. Club: "E' stato semplice?" 
John Edwards: "Quel particolare bug era, in realtà, piuttosto semplice da sistemare (per fortuna). Speriamo di non uscire mai sul mercato con un gioco con un problema del genere. Per ora, con Mortal Kombat X, è tutto a posto". 
A.V. Club: "Se Mortal Kombat X avesse una versione super-deluxe da collezione dal prezzo di 1.000 dollari, cosa ci dovrebbe essere nella scatola?" 
John Edwards: "Mi piacerebbe che ci fosse una statua di Kitana a grandezza naturale. Allora le resterei appiccicato tutto il giorno". [Ride.]
Intervista divertente, anche se avrei qualcosa da ridire sulle domande scelte dai lettori di Gameological...
Speriamo che tutto questo parlare della principessa Kitana sia un buon segno e che ci siano buone possibilità di rivederla in Mortal Kombat X.

0 commenti:

Posta un commento

Per ulteriori informazioni sui commenti consulta la sezione F.A.Q.